Meditazione Trascendentale

La via del fare è l’essere. Lao Tzu

La meditazione è da sempre per noi un punto importante per arrivare a un benessere psicofisico la pratichiamo da anni con risultati eccellenti.

Studi scientifici dimostrano che la meditazione: attenua e combatte la depressione, aiuta a combattere la depressione post parto, regola i disturbi dell’umore e riduce l’ansia, riduce lo stress, aiuta a ridurre i sintomi degli attacchi di panico, aumenta la concentrazione di materia grigia nel cervello, migliora sensibilmente la vigilanza psicomotoria e può diminuire il bisogno di sonno, a lungo termine migliora la capacità di generare onde gamma nel cervello, aiuta a ridurre l’alcolismo e la tossicodipendenza, migliora la concentrazione, l’attenzione e la capacità di lavorare sotto stress, migliora l’elaborazione delle informazioni e il processo decisionale, dona forza mentale, resilienza e intelligenza emotiva, rende più forti in situazioni di dolore, mitiga il dolore meglio della morfina, aiuta a gestire la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), aumenta la capacità di restare concentrati nonostante le distrazioni, migliora l’apprendimento, la memoria e la consapevolezza di sé, migliora l’umore e il benessere psicologico, impedisce di cadere nella trappola del multitasking troppo spesso, aiuta a distribuire le risorse cerebrali limitate, migliora l’elaborazione visuospaziale e la memoria di lavoro, prepara ad affrontare meglio gli eventi stressanti, aumenta la consapevolezza della mente inconscia, riduce il rischio di malattie cardiache e ictus, influisce sui geni che controllano lo stress e l’immunità, riduce la pressione sanguigna, aiuta a gestire la frequenza cardiaca e quella respiratoria…

La meditazione può farci vivere più a lungo in maniera sana e armonica con noi stessi e gli altri.

Meditazione Trascendentale ritrovare la quiete interiore

La tecnica meditativa che è alla base della MT è relativamente semplice: un istruttore qualificato, autorizzato alla “trasmissione”, comunica al neo praticante un mantra, una formula da ripetere interiormente, del tutto individuale. Il praticante effettuerà un paio di sessioni giornaliere di meditazione, acquistando gradualmente familiarità con la tecnica; si tratta quindi di una tecnica di pensiero

Lo scopo? Trascendere (da qui il nome “trascendentale”) la coscienza ordinaria superando gli stati ordinari di coscienza, fino a raggiungere la pace ed il silenzio interiore, nella cosiddetta “sorgente del pensiero”.

Nel praticarla abbiamo raggiunto uno stato di beatitudine come una sorta di sonno, mantenendo ben vigile la consapevolezza.

benefici sono stati numerosi: lo stress si è ridotto fin quasi a scomparire, la mente si fatta più tranquilla, ed il corpo di conseguenza è diventato più riposato e rilassato. L’attenzione, la creatività, l’intelligenza si sono rinvigorite e risvegliate, il nostro potenziale latente è gradualmente si è attivato.

La Meditazione Trascendentale, come altre tecniche meditative, fa leva sull’attività del pensiero nella nostra vita quotidiana, spesso foriera di sofferenze o inutili identificazioni. Lo scopo del mantra assegnato al meditante è provocare un assorbimento totale nel e con il suono del tamburo, affinchè i pensieri si dissolvano lasciando soltanto la pura consapevolezza…

Nell’anno passato abbiamo praticato per raggiungere il risveglio della ghiandola pineale avendo raggiunto l’obbiettivo, nel crescere di consapevolezza lo scopo in questo nuovo inizio il portare i nostri allievi al raggiungimento di una totale armonia nell’UNO, ed è arrivare all’ unione tra Spirito -corpo – mente… Giuseppe e Cristina.

Per Info 3341299773